Emilio Solfrizzi

Sito ufficiale

Immagini Emilio Solfrizzi

Corriere del Mezzogiorno – 28 febbraio

Leggiadra surreale con un Solfrizzi in gran forma

GUGLIELMO SINISCALCHI

BARI – In un momento tutto particolare per il cinema italiano, che sembra risvegliarsi lentamente dal lungo letargo di questi ultimi anni – e il risveglio più bello è testimoniato probabilmente dall’ultimo lavoro di Carlo Verdone – non poteva mancare un sussulto regalato da qualche protagonista pugliese. Questa volta però non si tratta di un regista, ma di un attore poliedrico e oramai affermato come Emilio Solfrizzi, protagonista, insieme a Licia Maglietta di Agata e la tempesta nuova commedia surreale firmata da Silvio Soldini.
Una storia leggera che svolazza intorno alla figura di Agata giovane libraia in cerca di se stessa, simpatica protagonista capace di scatenare autentiche tempeste emozionali e passionali al suo passaggio. Quasi un’Amèlie nostrana, che attrae nel suo campo gravitazionale una girandola di personaggi divertenti e spaesati: da un giovane amante ad un fratello architetto che scopre di non essere realmente parente di Agata, fino ad arrivare al vero fratello che appare e stabilisce subito un feeling tutto particolare con la libraia.
Accerchiato da un set pieno di luci e colori, Agata e la tempesta, riporta il cinema di Soldini, dopo l’ombrosa parentesi di Brucio nel vento, verso i toni e le tinte pacate di Pane e tulipani, in un gioco di armonie e disarmonie del cuore che diverte e affascina lo spettatore. Anche grazie alla scoppiettante sceneggiatura scritta dallo stesso Soldini in collaborazione con Doriana Londeff e Francesco Piccolo, e ad un cast di attori davvero in forma – oltre alla Maglietta ci sono anche Giuseppe Battiston, Marina Massironi e Claudio Santamaria – arricchito dalla buona prova fornita da Emilio Solfrizzi.
[...]

Condividi
Share

Comments are closed.

Visite dal 01/03/04: 6.962.455